In cosa consiste

Il Settore Combattimento riguarda un nuovo approccio al combattimento, con i principali stili di combattimento e di arti marziali (vedi elenco di seguito). Tale approccio è stato sintetizzato nel programma “Principi in Movimento”,

Il programma “Principi in Movimento” è un metodo che si adatta ad ogni persona (dall’agonista all’amatore) e ad ogni contesto applicativo (dalla difesa personale alla pratica di un’arte marziale).
Esso nasce dall’esperienza sul campo di oltre 30 anni di pratica e 20 di insegnamento del maestro Davide Vardi, il quale con un approccio multidisciplinare ha sintetizzato un programma che rispondesse alle varie esigenze dei praticanti, sia quelli che iniziano da zero, che di quelli che provengono da background differenti per esperienza, necessità individuale ed età. Il Programma è unico ma flessibile così da conferire competenze sia per gestire il combattimento in tutte le possibili distanze (lunga, media, corta, a terra) anche con l’ausilio di armi bianche (bastoni e coltelli), sia per la difesa personale in ogni circostanza e luogo.

Risultati

Tale metodo ha portato ad ottimi risultati agonistici ogni qualvolta che gli atleti si sono cimentati in una competizione specifica: che si trattasse di kick Boxing, K1, Muay Thai, Sanda, Kali, Pugilato, Jeet Kune Do. Con ciò dimostrando la validità del metodo per la sua la capacità di adattamento alla situazione e, in questi casi, alle regole delle discipline richieste.

Il corso

Viene svolto in collaborazione fra la Scuola del Fiume CSWI e la Scuola di Arti Marziali “Il Volo del Drago” (Arezzo) e dal Centro Sportivo Educativo Nazionale (C.S.E.N.). Il corso viene seguito dal maestro Davide Vardi, maestro e responsabile tecnico del “Volo del Drago”, con l’ausilio di Niccolò Marturano insegnante della Scuola del Fiume CSWI.

struttura

Il programma è diviso in 10 livelli con l’obbiettivo di offrire con l’avanzamento di grado, competenze sempre più specifiche che accrescano il bagaglio tecnico individuale dell’allievo/a.
Verranno insegnate le seguenti basi propedeutiche: tecniche di pugno, tecniche di calcio, tecniche di gomito, tecniche di ginocchio, cadute, proiezioni, leve articolari, trapping, controllo a terra, uso del bastone e del coltello. Come sviluppo del programma P.I.M. verranno studiate, approfondite e praticate anche le singole discipline che compongono il programma stesso, così che ogni praticante possa arrivare ad estrapolare il proprio metodo di combattimento.

elenco delle discipline comprese nel programma



  • Kick Boxing, K1

  • Muay Thai, Sanda

  • Kali, Pugilato
  • Jeet Kune Do, Wing Chun

  • Brazilian Jiu Jitsu, Judo

  • Savate, Karate